SERVIZI LEGALI - RICHIEDI UNA CONSULENZA LEGALE
Tel +39 02 94088188 - Fax +39 02 90090133 - info@iltuolegale.it

Assegno di mantenimento e addebito della separazione

  • PDF
  • Stampa
  • E-mail

La sentenza n. 3797/2008 della Corte di Cassazione tratta il delicato problema dell’attribuzione, in caso di divorzio, dell’assegno di mantenimento a favore di uno dei due coniugi.
La suprema Corte cogli l’occasione per confermare il disposto secondo il quale il riconoscimento dell’assegno di mantenimento è condizionato al fatto che la separazione non sia addebitabile al coniuge beneficiario dell’assegno stesso.
Nel caso di specie, la ricorrente lamenta l’attribuzione, a suo carico e a favore del marito, di un assegno di mantenimento in violazione dell’articolo 156 c.c. comma 1°, che condiziona il riconoscimento dell’assegno di mantenimento al fatto che la separazione non sia addebitabile al coniuge beneficiario dell’assegno stesso. I primi giudici avevano riconosciuto, a favore di quest’ultimo, nonostante l’addebito della separazione, un assegno a titolo di mantenimento che la moglie doveva corrispondere in quanto soggetto economicamente più forte; ed infatti: “l’assegnazione della casa di abitazione alla moglie era giustificata per evitare di interrompere il rapporto di confidenza della moglie con i luoghi in cui era vissuta e di vicinanza, anche fisica, con le persone a lei care che abitavano nello stesso stabile (la sorella ed uno dei nipoti), anche se dall’unione non erano nati figli e la moglie risultava proprietaria di altri immobili, a differenza del G. che era soltanto comproprietario dell’alloggio adibito a casa coniugale. Tuttavia la Corte riteneva di ovviare alle difficoltà che il G. , non più giovane per essere nato nel 1948, essendo stato posto in mobilità avrebbe incontrato nella ricerca di un nuovo lavoro, riconoscendogli un assegno di mantenimento a carico della moglie nella misura di euro 300 mensili”.
La Corte di Cassazione ritiene fondato il ricorso della moglie e cassa la sentenza impugnata nella parte in cui condanna la moglie al versamento di un assegno di mantenimento in favore del marito.

Per una consulenza in merito non esitare a contattarci.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - consulenza legale on-line

E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo presente in questo articolo senza il consenso dell'autore. In caso di citazione è necessario riportare la fonte del materiale citato.

 

Consulenza legale online

Puoi ricevere entro 24 ore
i nostri servizi legali.

Altri siti:

Avvocato Animali
Diritto del Turismo
ScubaLex

Newsletter

Ricevi HTML?

Cerchiamo un praticante

Il Tuo Legale cerca neolaureato/a in giurisprudenza, preferibilmente residente in paesi limitrofi alla sede dell’ufficio di Binasco (MI), da introdurre stabilmente e a tempo pieno nell’organico dello Studio, con occupazione preminente in diritto civile. Si richiede serietà e determinazione per lo svolgimento della pratica forense. Inviare curriculum all'indirizzo e-mail: info@iltuolegale.it


Il Tuo Legale
Studio Legale di
Avvocato F. Zambonin

Tel +39 02 94088188
Fax +39 02 90090133
info@iltuolegale.it

Tot. visite contenuti : 3813412
 10 visitatori online

Domiciliazioni legali

Le domiciliazioni assicurano ai clienti di tutta Italia la disponibilità di Professionisti che possano seguire gli sviluppi delle attività presso i Tribunali di propria competenza.

Pubblicazioni

Lo studio gestisce pubblicazioni per carta stampata, periodici quotidiani e riviste mensili specializzate, su portali di informazione Internet.

Registrazione del marchio

Lo studio svolge attività di registrazione del marchio depositandone la richiesta alle autorità competenti.