Documento patrimoniale escludente il matrimonio

DOMANDA
Incerto circa la riuscita del mio matrimonio, che come temevo non ha avuto buon esito, alla vigilia delle nozze scrissi una lettera ove affermavo di non ritenermi legato in modo indissolubile, quale valore può avere questo documento per introdurre una causa di nullità?

RISPOSTA
Il documento che Lei ha redatto prima del matrimonio, come prova precostituita della simulazione del consenso, soprattutto se consegnato ad un Notaio costituisce un elemento di grande importanza per chiarire le sue intenzioni al momento della celebrazione: Le ricordo però che si tratta di un documento privato ed ha solo valore di confessione extragiudiziale che deve essere valutata dal giudice ecclesiastico. Il solo fatto della stesura del documento e della sua consegna al notaio, affinchè lo custodisca non è sufficiente per costituire una prova giuridica.
E’ importante che risulti che Lei ha avuto lo scopo di simulare il consenso e di considerare sempre il documento come un mezzo con il quale poter dichiarare nullo il matrimonio.
Occorre esaminare comunque non soltanto il testo scritto, ma il contesto di vita nel quale Lei lo ha predisposto, le gravi cause e circostanze che l’hanno indotto a farlo. Infatti il semplice pensiero circa la vaga remota possibile infelicità del matrimonio che stava per contrarre non dà alcun fondamento alla sua scrittura. La giurisprudenza rotale richiede che il documento sia sostenuto e confermato, con altre prove, come la deposizione di persone degne di fede, le circostanze, le gravi ragioni per simulare, remote e prossime, come nel caso Lei sia di idee contrarie alla religione, ma favorevolmente intenzionato al divorzio, abbia avuto profondi contrasti prematrimoniali con il suo futuro coniuge e la seria previsione dell’esito infelice del matrimonio. Se mancano queste altre prove, allora la simulazione in sè e per sè è molto difficile a provarsi.(dec. S.R. Rota 5 febbraio 1981 c. RAAD nn. 7-8).

Per una consulenza in merito non esitare a contattarci.
info@iltuolegale.it

E’ assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo presente in questo articolo senza il consenso dell’autore. In caso di citazione è necessario riportare la fonte del materiale citato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*