Regime dei minimi

Ai commi da 96 a 117 della Finanziaria 2008 è contenuto un nuovo regime fiscale, agevolativo per quei contribuenti con volumi di compensi inferiori a 30.000 euro.

Condizioni di applicabilità:
1. Solo per persone fisiche residenti;
2. Che non effettuino cessioni all’esportazione;
3. Che non abbiano dipendenti o collaboratori;
4. Che non abbiano un valore dei beni strumentali superiore a 15.000 (anche in leasing);
5. Che abbiano ricavi inferiori a 30.000 euro annui.

Contenuto del regime dei minimi:
i soggetti che possono usufruire del regime sono esentati dal pagamento dei seguenti tributi: iva, irap, irpef, addizionale comunale, addizionale regionale, assolvendo ai propri doveri fiscali con il versamento di una sola imposta sostitutiva pari al 20%, che non si cumula con eventuali redditi prodotti di altre categorie.
Il non assoggettamento ad iva farà di conseguenza perdere la detraibilità della stessa sugli acquisti effettuati.
Vi sono inoltre una serie di semplificazioni nella tenuta della contabilità e, molto importante, l’esclusione dall’assoggettamento agli studi di settore.

E’ assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo presente in questo articolo senza il consenso dell’autore. In caso di citazione è necessario riportare la fonte del materiale citato.

Fabio Maestri
Dottore Commercialista
info@iltuolegale.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*