Si torna a viaggiare, stop alle mascherine in aereo (ma l’Italia fa eccezione)

A partire da lunedì 16 maggio 2022 non è più obbligatorio indossare la mascherina in aeroporto e sugli aerei, se non espressamente previsto dal paese di partenza/d’arrivo. Ma, visto che le prime settimane di ferie si avvicinano e qualcuno già in queste settimane ne approfitterà, allora non bisogna più mettere in valigia la mascherina? Se parti o torni in Italia, dispiace dirlo, ma non è affatto così… fino al 15 giugno 2022.

Dal 16 maggio stop alle mascherine in aereo

L’Europa ha parlato: l’agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea e il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie , tramite una circolare diffusa nei giorni scorsi, hanno chiarito quanto stabilito a livello comunitario, ossia che non sarà più obbligatorio indossare le mascherine sugli aerei e negli aeroporti. In Italia però l’obbligo non è stato rimosso ma, anzi, è stato espressamente prorogato non oltre al 15 giugno: ciò significa che tutti i turisti in partenza dal nostro paese o in arrivo qui dovranno comunque continuare a coprire naso e bocca con apposito dispositivo di protezione.

L’ordinanza del ministro Speranza, mascherine su tutti i mezzi (aerei compresi)

Perché in Europa si può viaggiare liberi e in Italia è obbligatoria ancora la mascherina sugli aerei? In Italia a dettar legge è il Governo che, con ordinanza del Ministro della Salute Speranza entrata in vigore il 1 maggio 2022, ha disposto l’obbligo fino al 15 giugno, a prescindere dal dettato europeo.

Dove dovrete indossare la Ffp2 (non quella chirurgica) quando viaggiate?

  • aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone
  • navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale
  • treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità
  • autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti
  • autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente
  • mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale
  • mezzi di trasporto scolastico dedicato agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado
  • spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, eventi e competizioni sportive che si svolgono al chiuso.

Quindi pronti, partenza e via: preparate i vostri trolley, recuperate la crema solare e soprattutto.. non dimenticate la mascherina!

studio legale zambonin

Per una consulenza legale: info@iltuolegale.it – 02 94088188

Non si effettua consulenza legale gratuita.

È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo presente in questo articolo senza il consenso dell’autore. In caso di citazione è necessario riportare la fonte del materiale citato.

Questo articolo è stato postaato in blog. Contrassegna il permalink.